Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
PDF Print E-mail

Il territorio e la geografia

 

Caltanissetta (Kalat-Nissa o Cartanissetta in siciliano) è un comune italiano di 60.137 abitanti[1], capoluogo della provincia di Caltanissetta in Sicilia.

La città si colloca al quattordicesimo posto per estensione a livello nazionale. In Sicilia è il secondo capoluogo di provincia più esteso dopo Ragusa e il quarto comune per estensione, dopo Noto, Monreale e Ragusa. È il sesto comune capoluogo più alto d'Italia, il secondo dopo Enna in regione.

Territorio
Geograficamente Caltanissetta si colloca in posizione di rilievo dominante l'intera Valle del Salso, che si estende fino a includere la vicina Enna.

Morfologicamente ricalca perfettamente le caratteristiche del territorio circostante, molto aspro e di composizione calcareo-argillosa.

La città sorge fra tre colli (Sant'Anna, Monte San Giuliano e Poggio Sant'Elia) che, disposti ad arco, formano una conca entro la quale si sviluppa parte del centro storico e tutta la zona meridionale.

Geologia
Secondo la letteratura geologica l'area di Caltanissetta è conosciuta col nome di "Bacino di Caltanissetta". Il rilevamento geologico, dei litotipi affioranti nell'area del Bacino di Caltanissetta, fu effettuato da diversi studiosi. Dapprima nel XIX secolo da Luigi Baldacci e Sebastiano Mottura. Successivamente, intorno agli anni trenta nuovi studi furono effettuati dal geologo tedesco Behermann, per la rilevante importanza dei giacimenti solfiferi. Nel 1965 le serie stratigrafiche furono ricostruite da Paolo Schmidt Di Friedberg, interessato alle potenzialità di estrazione petrolifera.
Nel 1971 Decima e Wezel, studiano le evaporiti siciliane, distinguendo il Complesso evaporitico Inferiore e il Complesso evaporitico Superiore.


rssfeed
Twitter Facebook blogger google YahooWebSzenario